Genealogia italiana di Stefania Fangarezzi

Genealogista professionista

Piccolo glossario di genealogia

Per questo glossario si ringraziano: Wikipedia, Guida Generale degli Archivi di stato Italiani, Guida degli Archivi Diocesani d'Italia; per le fonti citate.)

Attenzione, il glossario è sempre in aggiornamento e quindi alcune informazioni, in particolare alcuni collegamenti ipertestuali (link) potrebbero non funzionare. Ce ne scusiamo, grazie.

Regolamenti di legge relativi alle deleghe: Delega.

Salta tutto e vai al testo Salta tutto e vai al menù

Toponimo

Il toponimo (dal greco tòpos, "luogo", e ònoma, "nome") è il nome di un luogo geografico e il suo studio (la toponomastica) rientra nella categoria più vasta dell'onomastica (vedi), cioè lo studio del significato e dell'origine di un nome proprio, sia esso di un luogo o di una persona (in questo caso si parla di antroponomastica).

Dei toponimi si distinguono:

  • gli idronimi, riferiti a corsi d'acqua (es. Reno, dalla radice gallica *reno- 'fiume');
  • i limnonimi, riferiti a laghi (es. Benaco, dal celtico *bennacos 'cornuto');
  • gli oronimi, riferiti a rilievi montuosi (es. Alpi Pennine, dal celtico *pennos 'sommità');
  • i poleonimi, riferiti a centri abitati (es. Milano, dal gallico latinizzato Mediolanum 'piana di mezzo'/'centro di perfezione');
  • i coronimi, riferiti a regioni (es. Cadore, dal gallico latinizzato *catubri(g)um 'roccaforte').

I toponimi propriamente detti, cioè i nomi di paesi e città hanno generalmente origine o da una caratteristica geografica locale o da un nome di persona (il fondatore, il proprietario di un antico fondo, ecc).

Torna in alto